Watchmen – Uomini allucinati per tempi allucinanti. Lazio-Milan 3-2

Attenzione Candreva, tirooo!!! Gol! Gol! MA DOV’ERI AMELIA!? DOV’ERI AMELIA!? Un tiro da fuori, un tiro da fuori! Amelia si lascia scavalcare! DOV’ERI AMELIA!? DOV’ERI, AMELIA!!?

(Tiziano Crudeli chiede notizie di Amelia – forse è Amelia Earhart) 

Cinquantasei, cinquantasette, cinquantotto, è finita.

(Tiziano Crudeli e il tempo, crudele limite della vita)

Sedicesimo minuto, Emanuelson la batte bassa! Pato! La bucano tutti…GOL! DE JONG! KING KONG! Ce lo danno? Ce lo danno? Ce lo danno! King Kong! E’ la settimana dei suoi colpi! L’ha sparato, l’ha sparato anche stavolta! 

(Cristiano Ruiu) (i “colpi” non saranno riferiti al fatto che King Kong, qui, è stato segnalato in un bordellino con altri nazionali, vero?)

Ripartiamo dalla destra, con Abate, DISASTRO Abate, 17 minuti. Vedi, se Abate non fa il danno, 2 a 1, giochiamo veramente la partita! Abate adesso termina a terra – ci regala un fallo – grazie Tagliavento. Fategli MALE ad Abate però!

(Cristiano Ruiu istiga alla violenza)

Pronto a mettere in mezzo al minuto 16, pallone corto, attenzione! E poi la palla! Ed è il gol! Ed è il gol che riapre tutto! Ed è il gol che riapre tutto! Ed è il gol che riapre tutto! Il gol di De Jong! Hard and Strong De Jong! Che riapre tutto! Che riapre tutto! Rivediamo il tocco di Hard and Strong De Jong che riapre tutto! Quattro a zero perdeva la Ger…la, la Svezia, è finita quattro a quattro! Tre occasioni, forza ragazzi! Il tocco di De Jong che riapre tutto. Rivediamo ancora…il De Jong, prima il tocco di Pato, poi la deviazione…e c’è il gol del 3 a 1, il prossimo entro il trentesimo.

(Carlo Pellegatti e le prime avvisaglie di un disturbo ossessivo-compulsivo)

Punta Amor-Ra, il Dio Sole, dovrebbe andare via, vediamo, supera l’avversario, ecco il tiro… GOOOOOL! AMON-RA! AMON-RA! AMON-RA! AMON-RA! AMON-RA! Perché la Germania vinceva 4 a 0, ed è finita 4 pari! AMON-RA! Con un ritardo di tre minuti, sulla mia tabellina! Con un ritardo di tre minuti! Tre, tre, tre, tre, tre, perché Germania è finita 4 a 4! Minuto 34, El Shaarawy, grande diagonale! Forza ragazzi! Nicolino vai, Nicolino vai, bello come Claudia Schiffer!

(Carlo Pellegatti scomoda antiche divinità, icone femminili anni ’90 e un destino già scritto)

One Comment

on “Watchmen – Uomini allucinati per tempi allucinanti. Lazio-Milan 3-2
One Comment on “Watchmen – Uomini allucinati per tempi allucinanti. Lazio-Milan 3-2
  1. Vedo che quel cesso di Ruiu ha già scaricato Abate, probabilmente in vista della possibile cessione a Gennaio. Che servo schifoso, mi piacerebbe proprio beccarlo per strada una volta…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.