Le partite migliori del Piolismo – parte 1

Nella fase in cui dopo ogni partita qualcuno veniva da noi dicendo “Questo è il punto più basso mai toccato dal Milan negli ultimi seicento anni, ve lo dico io che ne ho settecento!” abbiamo provato a stabilire quali erano state, obiettivamente, le partite più deprimenti dell’Era di Pioli. Ma già allora ci ripromettevamo di rendergli giustizia indicando le migliori.

La sorpresa è che non sono nemmeno così poche. Ne è venuta fuori una carrellata molto lunga, e speriamo piacevole, che un giorno, speriamo, farà ripensare un po’ più serenamente a questo ciclo concluso in modo piuttosto antipatico.

Alcuni di noi di ComunqueMilan, insieme a un panel di amici di cui ci fidiamo, hanno votato cinque partite a testa. In questa prima parte ci sono le nominations, con i rispettivi voti e motivazioni.

GIUSEPPE TOSCANO aka DOLCE STIL MILAN

– Milan-Juve 4a2 (2020)
Scesni provoca Ante Rebic: “Perdi 2a0, non fare il fenomeno”. Risultato finale: 4a2. Qualcosa stava nascendo.
– Juve-Milan: 0a3. (2022)
Prima volta imbattuti (…anzi, qualcosa di più) allo Stadium. Qualcosa era nato.
– Napoli-Milan: 0a4. (2023)
I campioni dell’Italia siamo ancora noi, anche se loro si stavamo risparmiando per la champions.
– Napoli-Milan: 1a1. (2023)
Sbagliamo il rigore, ma solo quello. Poi si sa, il blasone…
– Tottenham-Milan: 0a0. (2023)
Lezione di difesa a tre a golui ghe l’ha invendada. Capolavoro tattico. Nel derby di Giroud il Dio del calcio si è girato dalla parte giusta, ma in questa partita Pioli è stato molto più bravo.

LEONARDO MAZZEO

– Milan-Juventus 4-2 luglio 2020
Qui ho detto: ok, forse non è solo un caso. Se riusciamo a battere addirittura chi ha dominato la Serie A per tanti anni, dopo essere andati sotto per 0-2 in casa, forse stiamo tornando davvero.
– Juventus-Milan 0-3 maggio 2021
Qui ho detto: mi sa che qui si sono invertiti i ruoli, finalmente. Una dimostrazione di forza come non se ne vedevano da tempo.
– Atalanta-Milan 0-2 maggio 2021
Qui siamo tornati in Champions superando una diretta avversaria, evitando uno psicodramma incredibile, il tutto kessieggiando, ossia giocando una partita adulta e solida. Il seme dello Scudetto dell’anno successivo è stato piantato all’ultima giornata del campionato precedente.
– Inter-Milan 1-2 febbraio 2022
Qui abbiamo minato certezze granitiche e riaperto la corsa Scudetto.
– Lazio-Milan 1-2 aprile 2022
Qui ho pensato: ok, forse lo vinciamo davvero. Ormai non mi aspettavo più il successo, e per questo è stata la vittoria a mio avviso più bella ed emozionante. E quella che ci ha lanciato per la volata finale. Nel segno di Sandrino.

FRANCESCA TETTAMANTI aka BOMBER DINHA

– Inter-Milan 1-2 (7/10/20)
Ibra trascina la squadra con una doppietta, e inizia a mettere le basi per costruire caratterialmente la squadra che vincerà lo scudetto l’anno dopo.
– Inter – Milan 1-2 (05/02/22)
Il derby della svolta: si Gira Giroud, e inizia la cavalcata scudetto!
– Lazio – Milan 1-2 -24/04/22
Gol di Tonali nel finale con il sorriso nevrastenico di Acerbi. Lo scudetto è sempre più vicino.
– Sassuolo – Milan 0-3 (-22/05/22)
In un campo in cui abbiamo sempre penato arriva la consacrazione. Vittoria schiacciante e Scudetto!
– Newcastle-Milan 1-2 (13/12/23)
Un Milan che sembra spacciato nel girone di ferro, nell’ultima partita si ritrova sotto di un gol e ultimo, poi a un certo punto ribalta la partita e sembra qualificato per gli ottavi. La sentenza sta nel mezzo: terzo posto dietro alle due “scarse” semifinaliste, ed Europa League.

ILARIA MAINARDI

– Milan-Spezia 1-2 – 17/01/2022
“Quando l’uomo con il fucile incontra l’uomo con la pistola, l’uomo con la pistola è un uomo morto. È un vecchio proverbio messicano.” Da Per un pugno di dollari, di Sergio Leone.
L’errore dell’arbitro Serra che non concede il vantaggio: il danno. Il gol dello Spezia, al novantaseiesimo minuto (circa): la beffa. L’Inter vola, bisogna inseguire, senza più sbagliare la mira.
– Inter – Milan 1-2 – 05/02/2022
“That’s the West, sir. When the legend becomes fact, print the legend.” Da L’uomo che uccise Liberty Valance, di John Ford.
Si può battere una squadra che arriva da quattordici risultati utili? Si può.
– Sassuolo – Milan 0-3 – 22/05/2022
“Made it, Ma! Top of the world!” Da La furia umana, di Raoul Walsh.
A niente sono valse le tirate degli scettici (e di qualche gufo): il giorno della festa!
– Milan – Paris Saint Germain 2-1 – 07/11/2023
Leão croce e delizia. Leão acclamato e fischiato.
“He was a kind of man. What does it matter what you say about people?” Da L’infernale Quinlan, di Orson Welles.
– Milan – Atalanta 1-1 – 25/02/2024
“I wouldn’t say I was the best manager in the country. But I’m in the top one.” Da Il maledetto United, di Tom Hooper.
Si dice che il Milan abbia smesso di giocare bene prima dei mondiali del Qatar. Questa partita dimostra che non è vero e, anche se si tratta di una fiammata, in mezzo a molti inciampi, la voglio ricordare come una delle nostre prestazioni migliori, a prescindere dal risultato.
(Grazie, Mister Pioli)

DAVIDE D’ADDATO

1. Inter-Milan 1-2 (2022)
Il derby di un Giroud monumentale e una squadra sbarazzina che annusava di poter vincere lo scudetto
2. Lazio-Milan 1-2
Gol a tempo scaduto di Tonali, simbolo di quello scudetto e trascinatore da vecchio cuore
3. Bologna Inter
La papera di Radu. Lo so, non c’entra ma ho quasi pianto quando l’ho vista in diretta.
4. Milan-Napoli 1-0 UCL (2023)
Ero a San Siro e al gol di Bennacer ho pianto.
5. Napoli-Milan 1-1 UCL (2023)
Ci davano per spacciati, i napoletani esultavano al sorteggio e poi non l’hanno mai vista. Che goduria.
6. (cioè 3., quella vera) Milan-PSG 2-1 (2033)
Forse la partita migliore di quest’annata al sapore di nulla, in cui si è rivista la voglia di vincere e comandare

ELENA ZANI aka ELLY ZANZI

Andrò a ritroso nel tempo:

1. Milan – PSG (2023)
Al di là di quello che ha significato il ritorno in patria di certa gente, è stata una partita che per energia mi ha ricordato l’ultima corsa per lo scudetto.
2. Milan – Napoli 4 a 0 (2023)
Quattro reti a quel Napoli, chi se le sarebbe aspettate? Loro no, ma noi nemmeno.
3. Milan Atalanta 2 a 0 (2022)
Una partita con un’atmosfera che non dimenticherò mai.
4. Milan-Inter 3-2 (2022)
In apnea con la paura di essere ripresi all’ultimo, ma salvati da Maignan.
5. Inter-Milan 1-2 (2022)
Ogni volta che il Milan riesce a recuperare il risultato in un derby penso che il dio del calcio sia giusto. E quella sera il dio del calcio è stato profondamente giusto.

LUCA ATERO aka LUCA ADB

– Milan-Lazio 3-2 (23.12.2020)
Una vittoria in pieno recupero, un Natale in testa alla classifica, l’Italia divisa per colori ma nel mio cuore una sola grande zona rossonera.
– Juventus-Milan 0-3 (09.05.2021)
Prima vittoria dopo tante serate amare allo Stadium, una prova di forza e di maturità, la sensazione di essere vicini a un traguardo atteso sette anni.
– Verona-Milan 1-3 (08.05.2021)
Perché l’ho vissuta davvero malissimo, in uno stato di apnea, coi crampi allo stomaco fin dal pomeriggio, al fischio finale ero più stanco che se avessi giocato io, ma con il settore ospiti che canta “Verona siamo noi” e Florenzi che proclama che “il momento è ora”.
Napoli-Milan 1-1 (18.04.2023)
Nel loro anno di grazia, passiamo noi, e torniamo dove non osavamo nemmeno più sperare di essere.
– Milan-Atalanta 2-0 (15.05.2022)
Quella cavalcata di Theo Hernandez. Due anni dopo, ancora non trovo le parole. “Penso che un sogno così non ritorni mai più”.

ERICA aka UNOASETTE

Son cinque stagioni, una partita a stagione. Non sono le più belle, sono quelle a cui sono più legata.

– Milan-Juventus 4-2 2019/20
Magnifica rimonta sulla Juventus in casa nostra, quando il Milan era capace di cose straordinarie in soli tre minuti – pur essendo tutti uomini.
– Sassuolo Milan 1-2 (2020/21)
È quella del gol il gol più veloce, perché c’era del genio in quel calcio d’inizio, e chissà come mai poi è tornato nella lampada, non si spiega questa timidezza. C’era anche Rio Ave Milan, ma Donnarumma che capisce di aver vinto rovina tutta la poesia.
– Milan-Atalanta 2-0 (2021/22)
L’anno più bello, la prima giornata di caldo, giocatori allenatore dirigenza e tifosi in un unico respiro. Arriva un certo gol, e San Siro vibra e trema.
– Milan Inter 3-2 (2022/23)
Ah, che tempi, davvero è stato nemmeno un paio di anni fa?
Milan-PSG 2-1 (2023/24)
Duemilaventritre-ventiquattro. Con un lanternino, ho cercato una bella partita. Una magari dove non abbiamo sofferto moltissimo, non abbiamo preso gol, i giocatori erano nel loro ruolo, gente che esce sorridente. No, eh? Vabbè, allora andiamo con Milan Psg, perché in fondo ci avevamo creduto (facce di velluto).

ANDREA MAZZITELLI

7 Luglio 2020 Milan – Juventus 4-2
47′ Rabiot, 53′ Ronaldo, 62′ rig. Ibrahimovic , 66′ Kessié, 67′ Leao, 80′ Rebic
Il giorno prima si spense il maestro Morricone e il Milan decise di suonare la Juventus con 3 gol in 5 minuti e partita ribaltata da 0-2 a 4-2, fu la prima vittoria importante con un grande avversario come l’ultima Juventus scudettata, fu come il destro di Rocky nell’occhio sinistro sanguinante di Drago, il segnale che il Diavolo stava tornando.
9 Maggio 2021 Juventus – Milan 0-3
45+1’ Diaz, 78’ Rebic, 82’ Tomori
La prima vittoria nello stadio nuovo della Juventus, a 10 anni dall’ultima volta. Vittoria netta che diede una spinta decisiva verso il ritorno in Champions League, la partita che dimostrò che Brahim Diaz a destra poteva essere un fattore decisivo, la partita del primo gol rossonero di Tomori che sovrastò Chiellini di testa(quando la testa appunto la usava…).
3 Ottobre 2021 Atalanta – Milan 2-3
1’ Calabria, 42’ Tonali, 78’ Leao, 86’ Zapata(R), 94’ Pasalic
La partita più bella a livello tecnico-tattico di tutta la gestione Pioli. I terzini che si accentrano per creare superiorità (vedi il primo e il terzo gol), Maignan che in fase di possesso diventa il centrale aggiunto ed il primo costruttore di gioco, pressing sul primo portatore(vedi il secondo gol), battuti in una sera Atalanta e Di Bello da Brindisi in una botta sola.
22 Maggio 2022 Sassuolo – Milan 0-3
17’ Giroud, 32’ Giroud, 36’ Kessie
Nella città dove nasce il tricolore italiano, il Milan diventa Campione d’Italia con una prestazione straordinaria nel primo tempo, distruggendo il Sassuolo e il fegato di molti interisti. Porterò sempre nel cuore il primo piano di Kessie che fa il saluto militare alla curva del Milan dopo il terzo gol. Al termine della partita pansi felice per quello che secondo me è lo Scudetto più bello della storia del Milan.
7 Novembre 2023 Milan – PSG 2-1
9’ Skriniar, 12’ Leao, 50’ Giroud
Non la partita più bella a livello tecnico ma sicuramente la più libidinosa per tutti questi episodi. Il paradosso del Pioli europeo e che a parer mio le partite giocate meglio NON le ha vinte: 4 pareggi (Londra, Manchester, Dortmund e Newcastle in casa).

CLAUDIO POGGI aka YAZEK 83 aka L’ESPERTO DI MERCATO

Inter-Milan 1-2, febbraio 2022
Napoli-Milan 0-4, aprile 2023
Lazio-Milan 1-2, aprile 2022
Milan-Juventus 4-2, luglio 2020

E poi, voto per…

Milan-Juventus 1-3, gennaio 2021
Una sconfitta con due gol di scarto, in casa, contro la Juventus, tra le partite più belle dell’era Pioli. Sì, per me sì. La nostra formazione? Donnarumma – Dalot, Kjaer, Romagnoli, Theo – Calabria (mediano), Kessié – Castillejo, Calhanoglu, Hauge – Leao. Entrarono Kalulu, Diaz, Conti, Maldini e Colombo. Eppure con una formazione più che rimaneggiata, giocatori fuori ruolo, praticamente 0 cambi, giocammo una partita gagliarda, creando tantissime occasioni da gol. Prima dell’1-3 sfiorammo più volte il 2-2 e ce la giocammo alla pari contro una squadra che schierava Cristiano Ronaldo, Dybala, Chiesa, de Ligt e Danilo, tanto per citarne solo alcuni. Non ricordo un’altra occasione in cui mi sono sentito così orgoglioso di essere milanista dopo una sconfitta.

LEONARDO PINTO
Ammetto di aver barato: mi sono fatto dire tutte le partite votate dagli altri per indicare queste, trascurate – in modo da ricordare anche queste giornate di gioia in cui a Stefano Pioli in fin dei conti non abbiamo avuto niente da dire:

Torino-Milan 0-7 (2020)
Lazio-Milan 0-3 (2020)
Napoli-Milan 0-1 (2022)
Milan-Tottenham 1-0 (2022)
Milan-Roma 3-1 (2024)

(FINE PRIMA PARTE)
(NELLA SECONDA PARTE, LA TOP TEN E IL VERDETTO SULLA

MIGLIOR PARTITA DELL’ERA PIOLI)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.