Ipermercato: puntata n.2. 22 giugno 2015

Si sta diffondendo un clima di scoramento tra i tifosi rossoneri, ma non è il caso di incupirsi: possiamo assicurare che Adriano Galliani sta conducendo la campagna acquisti del Milan con la stessa serietà dimostrata negli ultimi quattro anni. Pertanto, ecco i colpi vincenti cui la società sta lavorando a fari spenti.

Ibrahimovic ha tutta l’aria di una falsa pista. In realtà il Geometra sta stringendo la presa su un centravanti tedesco, al quale può essere attribuita buona parte del successo ai Mondiali del 2014: si tratta di Oliver Bierhoff, che la Federcalcio Tedesca lascerebbe libero dietro pagamento di una clausola rescissoria consistente in Cesenatico. 

Kondogbia non è mai stato un vero obiettivo: l’Inter è stata tenuta impegnata per distrarla dal fare offerte a Sulley Muntari, pedina importantissima del centrocampo che ha lasciato un ottimo ricordo ad Appiano Gentile. Il paziente lavoro di ricucitura dei rapporti con il combattente ghanese starebbe già dando buoni frutti: la recente rissa con Boateng in un locale milanese (dove erano andati assieme) fa sperare in un avvicinamento: Muntari ha picchiato Boateng come ogni milanista vorrebbe fare. Per contro, anche Boateng ha picchiato Muntari come ogni milanista vorrebbe fare, il che autorizza tutti a sognare.

Quella su Dani Alves è stata una voce messa in giro ad arte dal procuratore del giocatore per tirare sul prezzo in sede di rinnovo contrattuale; il Milan non è nato ieri, e non ha sprecato energie; questo è l’atteggiamento della società anche di fronte alle voci che vedono Bocchetti in trattativa col Verona: in via Aldo Rossi sono convinti che la star della difesa milanista stia semplicemente cercando un ritocco all’ingaggio. Lasciate decantare queste manovre, è molto probabile che la dirigenza accontenti i tifosi prolungando il proficuo rapporto col suo pilastro.

Su Jackson Martinez si è inserito l’Atletico Madrid, su Kongdobia si è inserita l’Inter che promette battaglia anche su Imbula, su Abdennour si sta inserendo il Barcellona, ma questo è niente: a preoccupare Galliani è l’inserimento del Lemine Calcio di Almenno San Salvatore (BG) su Piazzalunga della Gavarnese. Il giocatore sembra favorevole, ma per convincere la società sarà necessario un paziente lavoro di tessitura e molto probabilmente il prestito a titolo gratuito di De Jong, che si è detto interessato ad andare a picchiarsi nelle valli bergamasche – il centrocampista avrebbe anche già preso casa a Tribulina.

Intanto, la trattativa su Pjaca è giunta a uno stop quando la Dinamo Zagabria ha fatto una richiesta che Galliani ha giudicato inaccettabile: del denaro.

L’amministratore delegato è alla finestra per la vertenza-Parma: fino alle 14 di lunedì 22 giugno il club sarà in vendita. Già alle 14.01 il Milan potrebbe piombare sostanzialmente a parametro zero su Ghezzal – ma naturalmente bisogna bruciare la concorrenza, sembra che una ditta di giardinaggio di Piacenza abbia manifestato interesse.

RIEPILOGO

VOCI: Gameiro, Witsel, Iborra, Matuidi, Oliver Torres, Bruno Peres, Hummels, Dzeko, José Mauri, Baselli, Brahimi, Soriano, Eder, Obiang, i ritorni di Verde e Zigoni e Niang, “il crack svizzero Gonzalez”, Nacho Fernandez, Salah, Carlos Bacca, Pjaca, Boateng, Muntari, Luiz Adriano, Godin, Lukaku, Lucas Lima, Jovetic, Imbula, Mendy.

ARRIVI:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.