Napoli-Milan 3-0: le Pagelle Che Non Lo Erano

Non saremo mica gli unici fessi che non fanno l’omaggio a Pino Daniele, uè. Perdonate gli eventuali errori nella resa del dialetto, ma chi trascrive ha più familiarità con milanese e bergamasco. Cionondimeno, che qualcuno nel Milan abbia scassat’ ‘o ****, lo può scrivere senza troppi problemi.

Diego Lopez – CHE DIO TI BENEDICA
Che altro dire? Perdiamo tre a zero e il migliore dei nostri è il portiere. Farebbe un miracolo persino sul terzo gol, se il destino non avesse messo sulla sua respinta Gabbiadini – peraltro sontuoso oltre che reattivo nell’alzare il tacco. “Ho bisogno di qualcuno che mi tiri un po’ più su, perché sono un insicuro – non riesco neanche più… Che Dio ti benedica…”
Poi dice delle altre cose.
De Sciglio – MO’ BASTA 
“Mo basta, pecchè si troppo strunzo pè parlà. Mo basta pè carità. Pecchè nun vale ‘a pena ‘e ce capì”.
Paletta – I SAY I’ STO CCA’
Lui c’è. In questi mesi non si è ancora capito se sembra forte perché lo è, o perché gli altri attorno sono una masnada di guappi. Sta di fatto che per settanta minuti, lui e Alex reggono la difesa meglio delle altre venti-trenta accoppiate di centrali viste in questo campionato. “I say I’ sto ccà. Ogni tanto s’adda fa’ e tutto sto burdello ca ce sta”.
Alex – PUTESSE ESSERE ALLERO
Conclude una partita: ‘o miracolo! E la gioca pure decorosamente. Insomma, una buona notizia, no? Dovremmo rallegrarcene. “Putesse essere allero, cu nu spinello ‘mmocca, cu’ e mmane dint’a sacca”. 
Bocchetti – PUOZZE PASSA’ NU GUAIO
“Puozze passà nu guaio, p’o mmale ca me faje. Pecchè me faje fesso e nun pozzo campà. Puozze passà nu guaio, perché mi hai distrutto”.
(…occhio al finale, ora)
“Puozze passà nu guaio llà, addò nun coce ‘o sole”.
De Jong – QUANNO CHIOVE
Non si può dire che non lotti, eppure in più di un’occasione sembra non sapere più che fare. Emblematica l’azione del gol del vantaggio napoletano, in cui tutto sembra girargli attorno senza che lui riesca a fare la cosa giusta. Chissà, magari è stanco di guerriglia, e ha solo voglia di lasciarsi alle spalle questa ennesima stagione imbecille. E forse anche questa squadra. “Ca ridenno vaje a fatica’. Ma mo nun ride cchiù, e luntano se ne va. E aspiette che chiove. L’acqua te ‘nfonne e va. Tanto l’aria s’adda cagnà”.
Poli – CHE CALORE
“Che calore, che calore, stongo tutto surat'”. Inzaghi lo retrocede in difesa dopo l’uscita di De Sciglio: una strana decisione, che pure non è strettamente disastrosa: il suo sbattersi veemente, per quanto disordinato, produce un tale polverone che i napoletani decidono di attaccare dal lato di Bocchetti. Chiamali sciem’.
Bonaventura – YES I KNOW MY WAY
Attacca da solo, prende un palo. Sa il fatto suo. “Yes I know my way – ma nun è addò m’aie purtato tu”.
Van Ginkel – CHE TE NE FOTTE
Per un po’ sembra che entri persino lui in clima da bagarre. Poi, mette su la sua canzone preferita. “Ma che te ne fotte. Basta ca staje bono ‘a sotto. E tu non ti stancare più, ma faje chello ca vuo’ tu”.
Honda – BACCALA’
Sushi sembra scaldarsi un po’, e in difesa si rende addirittura utile. Ma quello che ci si attende da un numero 10, proprio non lo fa, è più forte di lui. Nell’unico attacco in cui presenzia, potrebbe tirare ma decide di scaricare su Destro – passando a un difensore. “Tu si’ tutto scemo. Nun capisce quasi niente, invece d’essere cuntento ca si’ nato baccalà”.
Destro – ‘NA TAZZULELLA ‘E CAFE’
Che persino lui, persino dopo la partita che ha giocato, esca chiedendo sfrontato a Inzaghi il perchè, è il segnale più eclatante di quanto la squadra rispetti l’allenatore. “E nui passammo e ‘uaie, e nun putimmo suppurtà – e chiste invece e rà na mano, s’allisciano se vattono se, magniano a città”.
Pazzini – DISPERAZIONE
La mossa della disperazione. Ma anche, col suo dimenarsi a vuoto, la rappresentazione vera della disperazione. “Si fossimo fottute, nce avessama rassignà a chello ca te vene”.
Bonera – ‘O SCARRAFONE
…He’s back. He’s bad.
Felicioli – QUANDO
“Non guardarmi adesso, amore. Sono stanco. Perché penso al futuro”. In bocca al lupo, ragazzo.

2 Comments

on “Napoli-Milan 3-0: le Pagelle Che Non Lo Erano
2 Comments on “Napoli-Milan 3-0: le Pagelle Che Non Lo Erano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.