Milan-Crotone 2-1: le Pagelle Che Non Lo Erano

Sulla partita di ieri si è allungata una lunga ombra (cinese?) che, dopo aver condizionato ogni conversazione negli ultimi tre mesi, non poteva non influire sulla prestazione dei nostri giocatori, alcuni dei quali peraltro non ancora forniti di tessera elettorale, evidentemente a causa di un complotto. Perciò, il Lunch Match si è inevitabilmente trasformato nel Referendum Match e le prestazioni della nostra compagine di governo trovano facili paragoni nelle Migliori Consultazioni Della Nostra Vita. referendum2

Donnarumma – NUCLEARE
Grazie a lui il territorio è (relativamente) protetto, e tuttavia, col passare del tempo, tanti che un tempo si battevano per lui, iniziano smaccatamente a battersi contro di lui. Nel caso di un ex presidente di Legambiente diventato poi presidente del Forum Nucleare Italiano, pensiamo che qualche incentivo economico abbia portato al lacerante mutamento di coscienza – ma nel caso dei nostri centrocampisti che continuano a scagliare palla verso di lui, speriamo sia solo banale insipienza.
Abate – ABORTO
Ci sono argomenti delicatissimi che faranno sempre litigare, e su cui sarebbe bello avere certezze, ma non ne abbiamo: il feto ha le facoltà dell’essere umano? Abate ha quelle del giocatore del Milan? Spesso ci è venuto da rispondere “no”, a volte – e questa è una di quelle – la risposta giusta ci è sembrata “sì”. D’altronde, è anche facile rispondere quando sull’altra fascia c’è un feto – anzi, un fetuso.
Paletta – INTERRUZIONI PUBBLICITARIE
Quando gli italiani ebbero la possibilità di ridurle, furono granitici: le televendite dei materassi e lo spot della Lavazza non si toccano – la cosa vale anche per lui: non è piacevole da vedere ma è chiaro che su di lui si regge l’intero nostro sistema di valori.
Romagnoli – 4 PUNTI PERCENTUALI SULLA SCALA MOBILE
Al rientro sembra aver perso 4 punti percentuali di sicurezza, ma è anche vero che col passare del tempo, proprio come la Scala Mobile, non ha più subito attacchi (in realtà, perché fu abolita – forse perché priva di un nome inglese che nessuno capisce realmente) (inglesi per primi).
De Sciglio – LEGGE MAMMI’
Una legge che stabiliva che siccome un certo gruppo – da sempre favorevole al Bel Giuoco – occupava una posizione importante nel sistema radiotelevisivo italiano, era giusto che la occupasse. Ecco, la questione è: anche nel nostro sistema difensivo la situazione è questa, e non c’è modo di cambiarla? Non vogliamo contemplare una concorrenza nel settore? Oppure stiamo solo cercando di salvare questa ReteQuattro della fascia? Oppure – diciamole le cose – abbiamo paura che Barcellona o Juventus ci sbugiardino dimostrandoci che Mattia può produrre show incredibili, pirotecnici ma anche utili ed educativi? Qualcuno suggerisce che la soluzione sarebbe proprio liberare sia noi che lui, vendendolo. Ok, ma il prezzo dev’essere giusto. Anche perché quel genio europeo di Mister Gommone ci deve ancora 11 milioni sanguinosi per Matri (mentre Lazzari no, purtroppo non glielo abbiamo preso).
Sosa – MINISTERI manifesto referendum 1946
Un voto che abolì i ministeri del Turismo e dell’Agricoltura. Gli italiani, compatti, decisero di liberarsi di tali piaghe nella perenne ansia di tagliare i costi e mandare a casa gente a caso. Curiosamente, da allora Turismo e Agricoltura sono in perenne angoscia, però non stiamo a guardare il capello, rimaniamo sul punto cruciale: come si spendono i soldi. Ecco, diciamo che quelli per il Principito non paiono spesi benissimo. Però quanta agricoltura, nei tre tiri che ha badilato nel primo tempo.
Locatelli – CACCIA
Ogni giorno ci guardiamo attorno ed è un proliferare di gattyni, di coniglietti, di animaletti tenerosi. Poi, alla prova dei fatti, gli italiani votarono in favore di crivellare di colpi quelle bestie schifose manovrate dai Poteri Forti. Ecco, non bisogna farsi ingannare dagli intenerimenti: Manuelino contro il Crotone pareva una quaglia e non fa scandalo farlo notare, specie concedendogli l’attenuante di un centrocampo in cui un cane da caccia non avrebbe sfigurato.
Pasalic – PREFERENZE ELETTORALI
Ha cambiato la politica milanista in meglio o in peggio? Il suo apporto a centrocampo è perentorio quanto una matita copiativa – ma il suo pareggio, primo gol a San Siro arrivato dopo pochissimi tentativi (Poli avrà avuto un tracollo) non è del tutto inaspettato, perché gli piace stare in area e si vede. Nel dubbio siamo per il bicchiere mezzo pieno: vogliamo credere che sia una vittoria del cittadino. L’ennesima.
Suso – PRIVATIZZAZIONE DELL’ACQUA
Per i loro turpi fini, i Poteri Forti (…sempre loro) (bastardi) spostano le fonti del nostro gioco sulla fascia che per brevità chiameremo Dei Tre Interdetti, quella su cui frizzano De Sciglio, Sosa e Niang. Le poche volte che è chiamato in causa davvero, a inizio partita e alla fine, sono putacaso quelle in cui non ci facciamo imbottigliare dalla multinazionale Crotone.
Lapadula – DIVORZIO Pannella contro il divorzio
Perché è una conquista di civiltà che qualcuno voleva negare alla nazione.
Niang – LICENZIAMENTI
Lontanissimo dal quorum che sancisce l’ammissibilità come giocatore di calcio.
Honda – PESTICIDI
Se li avessero chiamati antiparassitari, forse la gente avrebbe detto “No, un momento, questi devono essere nostri amici, giusto?” – ma a chiamarli pesticidi, sembravano serial killer in giro a uccidere delle piccole pesti oppure delle squadracce intente ad assassinare la gente pestandola. Allo stesso modo, sentendo il nome “Honda” noi pensiamo a una sostanza velenosa ma chissà, forse sarebbe stato meno tossico di Sosa.
Luiz Adriano – ORARI DEGLI ESERCIZI COMMERCIALI
Cinque-sei minuti che lucrano un moderato profitto. Dal rigore negato nel recupero con la Fiorentina a oggi, si direbbe che porti utili soprattutto quando gli altri hanno già chiuso bottega.
Kucka – PROCREAZIONE ASSISTITA
Probabilmente non è stata una buona idea metterlo in campo nel momento più rischioso dopo averlo risparmiato per non farlo ammonire. Probabilmente non fu una buona idea far votare su un argomento simile milioni di persone che non hanno questo problema – e forse in generale chiedere di decidere a un popolo in maggioranza juventino (“…Non riesci ad avere figli? ROOSIIIK!!1!! MAALOX! GHGHGHG – BURP, GRUNT – MmMMEERDAAAHHH!!! IO CIO CINGUE FIGLI SUL CAMPO!!! FACCINAKERIDECOLLELACRIME!! )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.