Inter-Milan, le Pagelle Che Non Lo Erano

Diciamolo pure, è stato uno spettacolo sconsolante. Forse era meglio cambiare canale, c’erano dei programmi così belli in televisione ieri sera. O perlomeno, al confronto di quello che ci è toccato di vedere, fior di trasmissioni piene di intelligenza e fantasia.

Donnarumma – Canale 5, 20.40 PAPERISSIMA SPRINT
Ancora? Non possiamo non dirlo: questa roba è in onda da troppo tempo.
Calabria – RaiDue, 21.45 INSTINCT: SOGNI INFRANTI
Sostituito prima della fine quando per una volta era riuscito non solo a contenere gente più forte di lui ma anche a preoccupare gli avversari più di Suso. Sì, sappiamo come state per commentare quest’ultima frase, scrivevamo pagelle sarcastiche da prima che voi iniziaste a leggerle. A meno che non ci seguiate dal 2012 – ma non potete provarlo.
Romagnoli – RaiDue, 21.00 N.C.I.S. – UNA LUCE NEL BUIO
Sa vedere la situazione anche quando alla difesa manca completamente la corrente, cosa che – a dimostrare quanto siamo psicolabili noi, ma pure loro – accade a partire dal gol annullato a Icardi, momento in cui loro prendono una fiducia esagerata come se fosse stato convalidato e noi un panico esagerato invece che l’euforia da scampato pericolo. Forse va un po’ molle su Vecino al 92mo, ma probabilmente da quella posizione si aspettava che rientrasse invece che il cross dell’Avemaria.
Musacchio – RaiQuattro, 22.44 IN TRANCE
Forse ipnotizzato dal movimento di Donnarumma, sbaglia anche lui a giudicare la traiettoria della palla buttata dentro senza guardare da Vecino. Non è il principale responsabile del gol, però un buon difensore quella palla l’avrebbe presa lui, o quanto meno si sarebbe spalmato chiellinescamente sull’avversario, per poi reclamare il fallo e la mamma.
Rodriguez – RaiTre, 20.30 INDOVINA CHI VIENE A CENA
Abbastanza puntuale in fase difensiva, un po’ troppo educato in avanti. Ci piacerebbe vederlo coi gomiti sul tavolo, far rumore con la sedia, buttare un pallone nella minestra, o verso i pali.
Biglia – RaiCinque, 22.55 AFTERSHOCK
Dopo l’ammonizione conquistata subendo fallo da Nainggolan sembra destinato a uscire, invece rientra in campo trasformato: corre e mena il doppio e rischia nella ripresa un secondo giallo che sarebbe stato molto fiscale – ma visto che parliamo di fisco, proprio un po’ come certi governi in carica l’arbitro Guida aveva deciso di usare il condono solo per i suoi amici ricchi.
Kessié – DMAX 21.25 NUDI E CRUDI 
Botte e rusoni, e molti anticipi importanti, però quando il pallone arriva a lui è inutile aspettarsi uno show da palati fini.
Bonaventura – RaiUno, 20.35 CHE TEMPO CHE FA
Prestazione noiosa e irritante come un monologo della Littizzetto.
Suso – RaiQuattro, 21.04 DISORDER
Deve aver messo le calze al contrario. Fa solo pasticci, non gioca una palla utile e si segnala solo per l’unica cosa che non gli si chiede mai, un recupero difensivo.
Calhanoglu – RaiTre, 21.25 AMORE CRIMINALE
Allora. Noi non siamo amanti dei gossip – a differenza del regista di Sky che ha inquadrato una quarantina di volte la ex moglie di Maxi Lopez durante la partita, e con la evidente convinzione di far felici gli spettatori (per quale motivo la gente guarda Inter-Milan, del resto?). Però vorremmo capire in che modo esattamente ‘sta famosa separazione lo sta rendendo una larva. Si anima solo per beccarsi un giallo quando dà del cornuto all’arbitro – quando forse invece dovrebbe prendere esempio dalla serenità positiva con la quale questi vive la sua condizione.
Higuain – RaiStoria, 22.35 VUOTI DI MEMORIA
I compagni si dimenticano che sta giocando. E lui pure.
Cutrone – ItaliaUno, 20.30 C.S.I. MIAMI – SOGNO INFRANTO
Ma questo titolo più o meno non è già stato usato su un altro canale? Eppure lo usa anche lui: entra e viene messo a spingere sulla fascia. Intendiamoci, con lui in campo viviamo anche il nostro momento migliore, facciamo persino un tirettino in porta – con Suso, dalla posizione in cui dovrebbe stare lui. Perché di fatto, l’uomo che ci ha dato l’ultima vittoria in un derby è stato messo in condizione di non nuocere. E non dall’Inter: dal Milan.
Bakayoko – Pop, 21.00 JUST KIDDING
Forse lo ha messo per vedere se riuscivamo a sorprenderli intanto che ridevano per il suo ingresso.
Abate – RaiMovie, 21.10 MAI COSI’ VICINI
Eravamo a tanto così dal primo clean sheet, forse quello più prezioso. Avevamo tenuto la porta inviolata per 92 minuti. Poi è entrato lui, l’uomo dei derby perduti. Com’è come non è, 30 secondi dopo il suo ingresso, all’improvviso dopo un quarto d’ora di rattrappimento quelli sono tornati a crederci. Noi siamo razionali e non crediamo alla sfiga. Ma questo alla sfiga non interessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.