Che vi siete persi: settimana dal 3 al 9 gennaio 2021 – speciale #RigoreperilMilan!

Ma secondo voi, se una testata di seri professionisti attendibili come calciomercato.com cerca di tirare su like attingendo dai “social scatenati” i modi migliori per salutare la rigorista, non possiamo farlo noi?

Sarebbe legittimo, ci siamo detti. Poi pentendoci della scelta dell’aggettivo, a noi del tutto inadatto: sappiamo solo rubare! Però potremmo rubare ai ricchi di ironia per dare ai poveri di spirito (noi), ringraziando i più scatenati tra questi serbatoi di #ironiadelweb – tra i quali, che ci crediate o no, gli interisti non sono in maggioranza, anzi: i casi di bruxismo più fragorosi sono diffusi soprattutto tra i tifosi della superpotenza europea, che abbiamo impunemente derubato per tutto il decennio. 

 

Cominciamo dal calcio d’inizio della nostra ultima partita. Divertente, dai. Notare la scelta della squadra avversaria, vessata da anni di rigoriperilMilan. E sicuramente i tifosi del Torino avranno amato l’idea di essere idealmente rappresentati in bianco e nero.

 

 

 

 

 

 

 

In realtà, volendo essere pignoli, non è andata come dice Mr.Ross qui sotto. Il signor arbitro Maresca non ha mai “fischiato tutto” a favore del Milan, è stato il diabolico e corrotto VAR a costringerlo ad assegnare l’iniquo provvedimento contro il Torino. Il signor arbitro Maresca, quando ha potuto decidere finalmente in autonomia, ha giustamente sanzionato la selvaggia caccia all’uomo perpetrata dai rossoneri contro gli avversari, ammonendone (solo) sei. Però è brutto essere così precisini di fronte a questa finissima ironia, non ce la prendiamo, via.

Ehi, ma questo qui sotto ci pare di averlo già visto. Va beh, d’altro canto, visto che noi rubiamo le partite, loro sono autorizzati a rubarsi le battute. Vale tutto, e siamo stati noi a iniziare.

 

 

 

 

 

.

 

Dobbiamo dare atto all’avvocato di non aver usato la faccina che ride con le lacrime per sottolineare la sua gustosa ironia, ma di aver optato per l’emoticon pensosa. Bravo, avvocato.

 

 

Ma qui sotto, ecco finalmente un interista, per Giove. E siamo contenti per lui, speriamo continui ad incassare.

 

Diabolik rispolvera addirittura il Geometra! Perchè in fondo, si sa che il Milan è ancora di Berlusconi, così come nella Iuventus, a muovere i fili c’è sempre Luciano Moggi. Mentre se c’era Nedved – ops.

Bravo Antonius, così si fa, alle proprie battute un bravo iuventino deve sempre mettere le faccine che ridono con le lacrime. E speriamo che il 12mo arrivi presto, dai.

Carlo, era già iniziata da un po’ ed era già sull’1-0, ma capiamo che per te sia realmente iniziata solo in quel momento. Cogliamo il tuo messaggio, diciamo. 

Riecco il sempre divertente Diabolik, tifoso iuventino che sceglie un ladro come emblema. Non ha spiegato benissimo il nuovo logo, ma per fortuna si aiuta con le figure. Ma perché tutto questo rancore dei tifosi della iuve? Facciamo un passo indietro.

Questo che vedete, va precisato, non è l’account ufficiale di RigoreperilMilan. Gliel’hanno – tocca ripetere quel verbo così spiacevole per i bianconeri – rubato. Comunque quel che conta è che se lo sentivano, lo presagivano inevitabile. Tanto da scriverlo con l’hashtag, senza hashtag, poi ancora con l’hashtag.

 

C’è da dire che non si intendono molto di previsioni, né di calcio. Lui, per esempio, contro la mafia (il Milan, cit. AndonioGonde) avrebbe giocato senza Chiesa. Purtroppo, il suo illuminato parere valsugano non è stato ascoltato. Buh.

Concludiamo la carrellata sulle previsioni per la Befana con questo account facile da ricordare, che qui sotto ci informa sul calcio d’inizio di Milan-Juventus. E siccome uno dei segreti della grande comicità è la ripetizione, un sorriso ve l’avrà sicuramente strappato. Dicevamo: siccome uno dei segreti della grande comicità è la ripetizione, un sorriso ve l’avrà sicuramente strappato. Forse lo avrete sentito dire: uno dei segreti della grande comicità è la ripetizione (…ok, avete ragione, può bastare).

Questa del tampone è quasi carina,no? Bella, Thiago.

Scritto, ma senza punteggiatura, JJ Massimo Gino. Forse questo è stato il problema.

Ebbene, nessuno di noi negherà che la iuventus è uscita da San Siro derubata. Comunque, onestamente è incredibile che abbiano un arbitraggio contrario in ogni partita. Non iniziate a sentire un po’ di empatia per questa tifoseria eroica, che da quattromila anni si batte da sola contro i Poteri Forti?

Questa era difficile: abbiamo googlato “luamari” e sembra che sia un’espressione veneta per “letamai” – che cliché però, il razzismo veneto contro i partenopei. Comunque, Cristiano non ce ne ha fatti 4. Quindi per il momento non c’è da tremare. Ma ora basta col passato prossimo, torniamo al passato recente!

Credeteci, vorremmo tanto aver più tweet interisti da sottoporvi. Ma è andata così. E questo, probabilmente, dipende dal fatto che la Serie A Tim è una pagliacciata. Perlomeno, quest’anno.

Orco, evidentemente, non aveva tempo per scrivere due tweet divertenti, e ha dovuto condensare la sua verve irresistibile in un solo messaggio esplosivo.

Nico Pistoligno, bisogna riconoscerlo, è sottilmente ironico, anche se spiace che se la sia legata così tanto al dito perché qualcuno di noi ha scritto delle malignità su Berardi. Quelle, lo hanno irritato. Quelle su Muntari o De Sciglio o l’esame di Suarez, invece, non gli hanno dato fastidio, e gliene diamo atto.

Come sarebbe, Massimo? Cos’è questa storia che il rigore c’era? NESSUN #rigoreperilMilan c’è!! Altrimenti non lo fischierebbero. Ma a proposito, prima abbiamo parlato del VERO @RigoreperilMilan, the one and only, ed eccolo.

Siamo con te, RigoreperilMilan, guidaci! E qualora sia un po’ dubbio siamo pronti a cantare la canzone simpatica qui sotto, ispirata dal titolo della Gazzetta dello Sport. Anche Giovanni, come il giornale di Urbanetto Cairo, se la prende anche lui col VAR, che effettivamente rovina il calcio – speriamo che lo tolgano presto, e che gli arbitri tornino liberi di essere nuovamente se stessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.