Che vi siete persi – 18/24 maggio 2020

Il calcio tedesco ormai è ripreso, quello italiano ancora non ha una data ufficiale quindi per vedere di nuovo le corse pazze di Castillejo dovremo pazientare ancora un po’. Ah, si parla anche di playoff! In caso, noi forse potremmo anche non farne parte, visto che ormai siamo fuori dall’élite da qualche anno. Questo però non ferma le news sui rossoneri, sempre ricche di spunti e mai noiose, proprio come Milan-Genoa (ve la ricordate? A pensarci bene, potremmo anche chuiderla qui, questa stagione).

Virgolettato della settimana

Un uccello? Un aereo? No, è Fabio Borini! Curiosissima la dichiarazione dell’ex estero-centrocampista-terzino-mezzala-attaccante rossonero, che rivela alcune parole di Juric: secondo l’allenatore del Verona, non abbiamo capito Borini. Cioè, non abbiamo capito “cosa sia” Borini. Sfumature filosofiche, cosa siamo veramente? Da dove veniamo? Le esternazioni di Juric aprono nuovi scenari che trascendono il calcio e sfociano sostanzialmente in Balto, il cartone animato col cane mezzo lupo che sapeva soltanto quello che non era. Proprio come Borini.

 

La notizia di mercato della settimana

Secondo noi la conversazione è andata così:
Russia: “Buonasera, fate anche consegne a domicilio, vero?”
Agente di Laxalt: “Come, scusi?”
Russia: “No, è che abbiamo visto l’annuncio su Just Eat e quindi…”
Agente: “Ah, la piattaforma di mercato?”
Russia: “Cosa?”
Agente: “Sì, ok, sono 4 milioni”
Russia: “Quanto? Per una pizza?”
Agente: “Sì, può sembrare una pazzia, ma questa è la cifra”
Russia: “Sul serio? Conferma?”
Agente: “Confermo”
Russia: “Ok. La trattativa potrebbe concretizzarsi. Oppure no”.

 

La notizia che spacca

Come successo qualche tempo fa con Duarte, oggi tocca a Krunic coglierci impreparati: l’ex Empoli si aggiunge all’elenco di giocatori che non ricordavamo facessero parte della rosa del Milan. Vabbè, comunque pare che sia tornato e che abbia addirittura una missione importante come riprendersi questa squadra. Noi lo attendiamo fiducioso, sperando di non dimenticarcelo più.

La statistica della settimana

Wow! Leao ha un primato! Evidentemente oggi quindici minuti di primato toccano a chiunque.

Dati alla mano, è il giocatore del Milan “più subentrato”. Cosa vuol dire? Che non è ancora pronto per fare il titolare? Che comunque a partita in corso può sempre servire? Tante possibili interpretazioni di questa statistica così particolare, che ci lascia ancora più pensierosi del solito. Comunque, essere un sub è la prima cosa in cui primeggia Leao da quando è arrivato da noi, quindi andrebbe festeggiata con due bei saluti di gomito, come si usa fare in questo periodo.

Ma come sta Ibrahimovic? Ha mangiato, è tranquillo, pensa a noi?

E certo, adesso ci mancava anche la Fiorentina! Dopo non essere riuscito a comprare tutta la baracca (voleva acquistare il Milan prima di Yonghong Li), Commisso ha deciso di portarci via il nostro simbolo, la nostra guida, il nostro faro! Giù le mani da Ibrahimovic, Rocco. Se compri lui devi comprare tutti noi. In caso, magari, evita di spendere 220 milioni in un colpo solo per poi far fare il capitano a Bonucci: ci siamo già passati, e non ha funzionato.

E comunque, sui social

Le mascherine sono la nuova moda dell’estate: qui il modello Pepe Reina, per fare panchina con stile.

(Leonardo Mazzeo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.