Zenit-Milan 2-3, as it happened. La vittoria in scioltezza, minuto per minuto

– GOL! Pelè Emanuelson!

– Ehm, buongiorno a tutti. Che entrata, nevvero?

– Ehi, un momento. Cosa vedo? 0-2??? Un altro gol?

– (noterete che è una telecronaca un po’ approssimativa) (anzi) (questa sarà la prima telecronaca a chiedere a chi la segue…) (ehm)

– Chi ha segnato????

– Il primo l’ho sentito per radio, mentre tornavo a casa. Ora ho acceso la tv, e insomma, è brutto scoprire che la mia squadra fa caterve di gol alle mie spalle. Voi come vi sentireste? Ma seguiamo il vivido match: rigore grosso come il Taj Mahal su Bojan!

– (non so, ho visto da lontano) (sicuramente era nettissimo!!) (infame mafia russa, Putin boia, lui e il lettone) (con l’accento sulla e) (la prima e)

– Haha, non era rigore: Bojan vola come un leggiadro airone. Ma scusate, non ho salutato. Qui è CM2. Sapete, noi siamo come i Wu Ming. WM1, WM2… Oh, ma chi ha fatto il secondo gol? Dai, ditemelo.

– Per quel poco che ho visto, lo Zenit è al suo nadir.

– (…”Sciroccov” ?)

– Ah, erano anni che non sentivo Piccinini. Chiamo una sciabolatamorbida entro il 45mo.

(Numero_6) Già detta.

– Sacrista! Abbiati con un buffetto spinge via la palla dalla porta. Lo Zenit sta iniziando a fare mente locale.

– Hulk in mezzo a quattro. Lou Ferrigno sarebbe fiero di lui.

– Fallo sesquipedale di Boateng cui l’arbitro dà un piacevole benestare.

(Samueltron84) Boss eccomi. Golazo di el shaarawy.

– Mentre lo Zenit incombe un po’ musone nella trequarti milanista, posso dirvi per vostro arricchimento personale che il radiocronista Rai, che avrebbe potuto essere persino Bruno Gentili, ha usato come sinonimo di Milan “i vicecampioni d’Italia”. Come dire che se la Juve dovesse dimettersi o morire, il Milan diventa campione in carica.

– Porcodighel! altro cross, bucato ghignosamente da Acerbi, ma Hulk incorna fiaccamente in direzione del naso di Abbiati. Sulla ripartenza, Boateng piazza un tirocross che il portiere dei comunisti prende facilmente. Finalmente siamo tornati nell’area avversaria.

– Quelli purtroppo ora ci provano. Abbiati in corner su buon tiro di Hulk, e subito dopo para a terra quasi sulla linea sul corner susseguente.

– Pacchianeria di Montolivo su cross basso da sinistra, poi Pelè Emanuelson tira umidamente verso un avversario. Beh, partita piaciona, dai. Posto che non ho visto nessuno dei due gol e nessuno di voi vigliacchi mi dice chi ha marcato il secondo. Toh, giallo per Bonera.

(Samueltron84) Acerbi?

– Mannaggiallamorte, ancora una volta Abbiati severamente impegnato a terra

– (nel senso che Acerbi non è in campo?) (non so neanche questo) (da lontano mi sembrava Acerbi) (devo ancora avvicinarmi alla tv dacché sono entrato) Fallo pericolosone in lunetta, l’Egizio ha tirato giù uno stalinista che correva verso Abbiati palla al piede. Punizione!

 (Samueltron84) Bonera zapata centrali. Ignazio e strappone antonini sulle fasce

(Samueltron84) È che sembrano tutti scarsi. Ecco perché.

– Saracca di Hulk, Abbiati la prende di mano sinistra! Marònn

– (Antonini tenta di imbeccare il raccattapalle lungo l’out)

– Il Milan era così più bello quando non lo stavo guardando.

(Samueltron84) Non hai visto il secondo gol?

– Sono arrivato a casa al 20mo esatto del primo tempo. Regalino di Bistrot! Tira un asciugamano di piatto verso Abbiati da buona posizione.

– Punizione di Emanuelson. Pensa come Zola, esegue come Grassadonia.

(Samueltron84) Lontani i tempi in cui si litigava per tirare le punizioni.

– Graziosa azione dei menscevichi, che continuano a entrare in area che è un piacere.

GOL! Come qui si temeva, un minuto dopo Hulk si è trovato in piena area – mentre Abate lo salutava e Zapata lo accompagnava per mano come fosse il padre della sposa. Difficile sbagliare. 1-2, proprio nel recupero. Alè. Ottima gestione del vantaggio, come sempre.

(Samueltron84) Eccallà

INTERVALLO

(Samueltron84) Superspot

– Haha, su Italia1 spot de L’incredibile Hulk. Seguito da uno spot con Morgan. Monsters are loose.

– Oh, finalmente vedo i riflessi filmati. Il primo gol è una brutta punizione di Emanuelson deviata dalla barriera. Il secondo, pochi minuti dopo, è un numero dell’Egizio a saltare l’uomo, per poi concludere in mezza scivolata – un po’ come aveva fatto a Parma.

(Samueltron84) Molto più bello questo gol, però.

– E ora, il modernissimo promo sul Napoli in Europa League, che si svolge – pensate un po’! – sulle note di Funiculì Funiculà. E su di noi cala un piacevole anno domini 1952.

(Samueltron84) Zambrotta in studio!

– Ma veramente? Zambrogio era già in studio in Rai, sabato sera per gli anticipi. Accolto dalla tipa della Rai con le parole incoraggianti “Ora sei non proprio, non vogliamo dire che sei a fine carriera, ecco, perché diciamo che per te ci sono tante offerte”

(Samueltron84) Confermo zambrotta su Sky al fianco di caressa con completo elegantissimo e Nike nere con fascia bianca. Gambe a tarallo ma lo sapevamo.

SECONDO TEMPO

– Alè! Rieccoci. Già un minuto se n’è andato. Forza, altri 44. Più recupero.

(Samueltron84) Continuo a ripetere che il nostro uomo in meno è Boateng.

– Uno zenitiano perde palla, Bonera lo incoraggia a insistere smarcandolo con un colpo di testa. Tiro fuori, molto.

GOL. Abbiati esce come un perfetto imbecille, Sciroccov appoggia di testa in porta.

(Samueltron84) Eccallà.

– Dire che Abbiati è uscito come un’immensa testa di minchia può sembrare un giudizio troppo severo. Ma credetemi, è permeato di tutta la sensibilità di cui sono capace.

– Ed è già un nuovo calcio d’angolo per costoro. A partire dal 25mo del primo tempo circa, il Milan annaspa con grandissima personalità.

– Continuano i replay del gol, organizzati dalla società per la deprecazione di Abbiati.

– Hulk entra in area, Abate gli dà una spinta. Non un urtone, ma la spinta c’era. Hulk cade. Vorrei vedere voi. Niente rigore. Entra Pazzini, che forse è una punizione anche peggiore.

(Samueltron84) Anche Mortolivo non benissimo

– Ah, sì, il nostro ragazzo-immagine. L’ho visto passare 4-5 volte al compagno più vicino con l’autorevolezza che solo il giro della Nazionale ti può dare.

– Madonna candelora, Boateng solo in mezzo all’area colpisce avvitandosi in modo assurdo, agevolando l’uscita del pallone a lato del palo invece che impomatare un ben più pratico gol.

(Samueltron84) Qualcuno si è reso conto di cosa ha sbagliato Boateng?

– Ora, come insegnano in tutte le scuole di calcio, Antonini pressato sulla nostra fascia difensiva invece che mettere fuori serve verso il centro, in modo che un nostro avversario in corsa possa prendere palla e fromboleggiare verso la rete. Palla fuori.

(Samueltron84) Si soffre

(Gippu) Ehhh. Soffriamo.

– Recepisco il concetto.

– “La rete del Milan è bucata, Sandro. Ma nessuno se n’è accorto” “Beh, diglielo tu allora”

(Samueltron84) Una scritta GAZPROM compare tra i cartelloni pubbilicitari.

(Gippu) Il vecchio nome di San Pietroburgo è Leningrado o Stalingrado? Mi confondo sempre.

– A me pareva fosse Pietroburgo. Comunque ora la ribattezzeranno di nuovo, in Abbiatigrad

– Entrano più russi nell’area del Milan che nei locali di lapdance della Versilia.

(Gippu) Fin qui partitone di Pazzini.

(Samueltron84) Pietrogrado, dal 31 agosto 1914 al 26 gennaio 1924. Leningrado, dal 26 gennaio 1924 al 6 settembre 1991.

– No, è che questa partita la stavamo vincendo tranquilli, e potevamo pure riposarci in vista del derby. Ma noi giochiamo per dare gioia, non per frigido calcolo.

(Samueltron84) Mamma mia che bruttezza. Ora entra noce. Uno che quest anno è bello pimpante

– Boateng trova un fallo così come i vecchi cercatori setacciavano pepite lungo lo Yukon.

– Cross, spondona di Boateng, verso il centro dell’area, rifuggito dai nostri. Peccato. Ma ci sono segnali di risveglio. O forse siamo noi che vogliamo vederli, illusi e sognatori

(Gippu) Dai che sono scarsi.

– Certo che quei baffini conferiscono a Spalletti un ulteriore charme.

(Gippu) Guarda il Milan, sembra che dorma.

– Rusone di un russo a Pazzini – io condivido.

– Mammina l’Egizio sa giocare!!! Che ci fa in questa squadra?

(Samueltron84) Boateng penoso

(Gippu) Boateng BASTA

(Samueltron84) Marianella: “Hubocan ha arato Pazzini”

(Gippu) De Jong è salito in cattedra.

(Samueltron84) Antonini ha appena fatto le prove per il derby.

(Gippu) Ah Zyryanov era in panca?

(Samueltron84) Boateng inguardabile.

– Ho persoh le parooleh

(Gippu) Marianella racconta il dramma umano di Zyrianov: in due anni ha perso padre, fratello, moglie e figlia. Ma noi cosa dobbiamo dire che abbiamo Antonini terzino sinistro?

– Allora, parlando come se la partita fosse già finita. Questa squadra ha mezz’ora di autonomia. Che in generale finisce quando l’altra squadra capisce il da farsi e prende le sue contromisure. Contromisure che Allegri di norma cerca di lubrificare come solo lui sa fare.

(Samueltron84) Quoto

– …

– SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

Gol! Stupendo gol del Pazzo!

(Gippu) La storia vuole male ai russi.

(Samueltron84) Gooooooooooollllll

– E’ rocambolesco autogol! Pazzini aveva bucato – ma in modo perentorio, s’intende. Su tre gol, due sono stati deviati in rete dai generosi soviet.

(Gippu) Pazzini ha messo PRESSIONE al difensore avversario – è la sua specialità.

– In mezzo al nulla, come Las Vegas, è apparso questo gol carico di ricchezza e promesse di una vita migliore.

– Ora ci vorrebbe la sostituzione decisiva però. Fuori Allegri dentro Mondonico.

(Samueltron84) L’importanza di avere il pazzo

(Gippu) Ora dentro Yepes come se non ci fosse un domani.

– Nocerino pugnace – blocca un avversario: è angolo per il comunismo. Chiedono un mani, gli utopisti.

(Gippu) Rispettate-il-Pazzo (cit.)

– Mancano 15 minuti. SI! PUO’! FARE!

(Gippu) In panchina anche Flamini e Mexes, per dire.

(Samueltron84) Entra Marione

(Gippu) Vai Marione!

(Samueltron84) Fuori quella merda di Boateng

– Prince esce dopo un’altra prestazione melensa.

(Gippu) “E gli orinali messi sotto i letti per la notte e un film di Ejzenstejn sulla rivoluzione”

(Samueltron84) Zapata ha seri problemi

– Dannazione, punizione. La nostra barriera, posta ad almeno sette centimetri, ribatte efficacemente.

– ABBIATI SI RISCATTA! Paratona, davvero

(Samueltron 84) Iiiiiihhhhhhhhhhhh

– Partita senza pause. Il che non è un bene, visto che la squadra due volte in vantaggio avrebbe dovuto sciorinare pause con produzione seriale.

(Gippu) Apriamo il dibattito: è più forte lo Zenit o lo Shakhtar?

– Ottima parata di Abbiati, che sfodera un numero che non gli conoscevo: il tuffo.

(Samueltron84) Gran parata.

(Gippu) Gomitata che non c’è ma grande manfrina di Antonini capitano ad honorem.

– Entrata criminale di Marione. “Ottimo Yepes”, si compiace Piccininho.

– In questa difesa si sente la mancanza di uno Chamot.

– E ora, fatevi avvolgere da una parola carica di dolcezza: OTTANTASEIESIMO

(Gippu) “I russi, i russi, gli americani” (cit.)

– Hulk punta l’area, trova come sempre uno zerbino con scritto BENVENUTI, ma tira troppo forte, la palla gli prende un giro demente. Davanti a questa difesa si sente la mancanza di un Sam Dalla Bona.

– Ma anche un Laursen spiccherebbe pantagruelico.

(Gippu) Abbiati tutto vestito di nero come i portieri eroici degli anni ’60.

– Ora, gente, lasciate che vi dica una parola carica di magia: NOVANTESIMO. Avete capito bene, NOVANTESIMO. Non sono vane promesse.

(Gippu) E’ la prima partita di Champions in cui vedo assegnare 4 minuti di recupero. Di solito sono sempre 3. Vergogna!

– In effetti perché quattro minuti? Non ci sono mai state pause, mondo prostituto.

– Tiro di Criscito che esce con una regale solennità che suscita la medesima pace interiore del Bach maturo.

– NOVANTATREESIMO E TRENTA

– “Sciabolata disperata” da parte dei russi. Ma l’arbitro s’inventa un fallo per noi!!!!!!!!!!!! Peppeu peppeppeppeu, peppeupeppeppeppeu

(Gippu) Vamo vamo

(Samueltron84) Ooooooooooohhhhhh

– E ALLORA! QUALE SQUADRA ITALIANA SA VINCERE IN EUROPA SE NON NOI ?????????

(Samueltron84) E andiamo. E andiamo. E andiamo!!!!

(Gippu) Non vedevo un culo del genere dai tempi di Zaccheroni – quella volta finì con lo scudetto.

– Inchiniamoci davanti al capolavoro tattico del tecnico toscano.

– (tredici corner a due per loro) (Montolivo non a caso migliore nei passaggi, grazie ai suoi abili appoggi all’indietro)

(Gippu) Dio che gol il Faraone, lo vedo ora per la prima volta.

by Gippu 2 hours ago

– Che bella sensazione, vincere. Con questa autorevolezza, poi. Chi se lo ricordava più.

– Ecco, magari la difesa ha giusto bisogno di un paio di accorgimenti. Che so: imparare a difendere. Quelle piccole furbizie che a volte fanno la differenza. I voti: 9,5 a tutti.

– E adesso andate via. Voglio restare sooolo.

– Ciao! Evviva! Urrà! Eheu!

One Comment

on “Zenit-Milan 2-3, as it happened. La vittoria in scioltezza, minuto per minuto
One Comment on “Zenit-Milan 2-3, as it happened. La vittoria in scioltezza, minuto per minuto
  1. Quando il radiocronista Rai ha detto di un giocatore dello Zenit che si rialzava “si rimette in posizione verticale” ho deciso di accelerare verso casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.