Milan-Samp 0-1, as it happened.

Inizia il campionato e con lui le dirette di ComunqueMilan! Milan-Sampdoria, formazioni ufficiali:
MILAN: Abbiati, De Sciglio, Bonera, Yepes, Antonini, Flamini, Montolivo, Nocerino, Boateng, El Shaarawy, Robinho.
SAMPDORIA: Romero, Berardi, Gastaldello, Rossini, Costa, Obiang, Tissone, Poli, Estigarribia, Eder, Krsticic.

– Cominciamo con un bel po’ di perplessità per questo Yepes titolare al posto di Zapata, visto che ci risulta che in attacco la Sampdoria schieri il classico attacco di nani velocissimi.

– Ilaria D’Amico parla di un rapporto “inguinale” tra Galliani e Cassano. Interrogato sulla questione, Galliani dà del cazzaro a Cassano.

– Squadre in campo nel frattempo; un’occhiata veloce a San Siro dice che gli spalti sono abbastanza vuotini. Sole basso e pomeridiano a Milano.

– Il primo pallone della stagione è stato toccato da Antonini – ci sembra giusto.

– Due minuti iniziali di fuffa, o “ritmo molto basso” se preferite.

– Primo tiro in porta, si fa per dire, altissimo di Boateng dai 30 metri. E’ ancora presto per le impressioni generali, ma mi sembra un Milan volenteroso (e ci mancherebbe altro) ma parecchio spuntato.

(Vito Desmond Nanna)– La sottile linea tra senza punte di riferimento e senza punte e basta.

– Ferrara in maniche di camicia – a occhio, sembra la stessa che indossava quando allenava la Juve.

– Agghiacciante Bonera che si fa soffiare palla da Eder su lancio senza pretese di Estigarribia. Poi rimedia in extremis alla disperata. Più che recupero di Bonera, dobbiamo ringraziare Eder per averci messo una vita a tirare.

Nocerino in mezzo per Boateng che in piena area fallisce il controllo.

– Pillole: di tutti i fortissimi nuovi acquisti stagionali, l’unico titolare oggi è Montolivo.

“31 agosto, attendiamo fiduciosi” (striscione sugli spalti)

– Sampdoria di fatto nulla in attacco.

– Mezz’ora praticamente senz’alcuna occasione – l’unica palla-gol decente l’ha avuta Eder dopo la boiata di Bonera.

– Che poi non stiamo neanche giocando male nei limiti delle nostre possibilità, è che manca proprio lo stoccatore. Sembra la Fiorentina di ieri.

– Credo che vedremo presto Pazzini al posto del Faraone.

– 38’20” sul cronometro, la Sampdoria è davvero inguardabile.

‎(Barman) Piace, questo Milan giudizioso che non ha fretta di vincere e non si butta in avanti con stoltizia.

– Nulla di fatto, per ora premiata la mia intuizione di non comprare giocatori della Sampdoria al Fantacalcio.

– Ammonito Gastaldello per fallo su Robinho, ammonizione un po’ generosa per me.

– Con questi cross è meglio che Pazzini rimanga bello seduto.

Antonini sillaba calcio – nessun se lo sarebbe mai aspettato, e l’azione sfuma. Scivola via questo primo tempo soporifero. Non ci resta che attaccarci al Pazzo.

(Salvatore Pirolo) Perdonate l’intervento senza invito, ma sento l’obbligo di informarvi che Flamini è in campo.

– Intervallo, se Dio vuole. Ora piccola e meritata pausa, poi nuovo thread per il SECONDO TEMPO.

INTERVALLO

Si scaldano tutti, abbiamo intravisto persino l’orrido Traoré. C’è anche il gallinaccio Maxi Lopez che fa stretching dall’altra parte.

Squadre in campo, nessun cambio.

SECONDO TEMPO

– Si riparte, cross basso di Boateng e para Tilly Romero.

– (Vito Desmond Nanna) La scossa di Allegri negli spogliatoi.

Robinho riceve e tira, alto! Se il Milan di Ancelotti avesse corso sempre così avrebbe fatto tripletes a manetta.

– Ancora Robinho da fuori area, molto alto. Un Binho di sangue.

– Il Milan continua a fare la partita, senza però arrivare al tiro con pericolosità. Altro spunto di Robinho a destra, cross direttamente sul fondo.

– Si può agilmente concludere che la Sampdoria di Ferrara fa veramente schifo.

– Il Pazzo! Pazzini per El Shaarawy, come previsto. Si cambia assetto tattico: Robinho si avvicina al centro dove regnerà sovrano Pazzini, Boateng arretra di qualche metro il proprio raggio d’azione.

Costa è un po’ l’Antonini doriano.

– L’Antonini rossonero chiude in corner il micidiale Eder che era partito in contropiede.

Sampdoria in vantaggio! Costa svetta su corner da destra. Vantaggio immeritato della Samp.

Emanuelson sostituisce Robinho acciaccato.

– Un Milan che cola a picco come una nave da crociera non può che prendere gol da Costa.

– Cogliamo il lato positivo: magari torna a giocare Inzaghi.

(Vito Desmond Nanna) Ora ci vuole tutto l’orgoglio rossonero di Montolivo.

De Sciglio lucra un corner. Però De Sciglio che batte i calci d’angolo non è oggettivamente un buon segno.

– Cross basso di Emanuelson, Pazzini fa velo, Kakà in ritardo. Eder ci grazia.

De Sciglio alla Maicon, ricava un corner. Stacca Yepes, poi Romero sul palo!

– Piovono cross in area doriana, la Samp si sta oggettivamente un po’ abbassando. Ci sarebbe da mettere una terza punta o trequartista, ma all we have is Valoti.

DeSciglio cercato a ripetizione come il Pirlo dei bei tempi.

– E riecco il nostro miglior schema: cross in mezzo per Yepes.

Montolivo con un piattone pieno di carisma, poi Flamini di giustezza – calcio d’angolo. La Samp un po’ in affanno, ma qui non si fa altro che accumulare corner. Et voilà, fallo in attacco.

Maxi Lopez per Estigarribia.

– Toh, Pazzini – anticipato su cross di Antonini. Entra Constant, mioddio mioddio.

‎(Barman) Finora i giocatori che mi hanno colpito sono Bonera e Flamini. Mi hanno colpito come un montante e un uppercut.

– Ed esce perfin Nocerino. Siamo al tentativo di anarco-insurrezionalismo.

– Siamo entrati nell’ultimo quarto d’ora – qualcosa mi dice che sarà un brutto quarto d’ora.

– Ammonito Tissone per aver disturbato la punizione di Montolivo. Come se non ci pensasse già Montolivo.

(Barman) Ho l’impressione che Montolivo intenda farsi vendere per andare in una squadra più ambiziosa – che so, la Fiorentina.

– Maurizio Constant illumina la notte rossonera.

– 9 minuti di agonia + recupero. Ammonito Romero per perdita di tempo.

Yepes suona la carica e va a fare il centravanti. Per dire.

Montolivo l’aveva detto: “Non sono un regista, non sono un trequartista”. Ahahahaha.

(Barman) “Che cosa sei, che cosa sei?”

Boateng scoordinato calcia sul fondo. San Siro è più immusonito di un film di Nanni Moretti.

(Barman) Io però non mi sento di gettare la croce addosso ad Allegri. Li dessero a lui, un Tissone e un Obiang.

Yepes centravanti tattico, Allegri sperimenta soluzioni troppo avanti.

– 4 minuti di recupero. Festa doriana sugli spalti.

‎- Palo di Boateng da fuori area! Poi mischione indecoroso.

– Finisce con un bel giallino per Bonera.

– Ancora Boateng di testa, ancora Romero blocca!

Flamini murato sulla linea, poi Emanuelson alle stelle! E finisce qua.

(Barman) E ora, tutti da Giannino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.